Le storie preferite da Moreno Burattini

/
2 mins read

Come si suol dire, Moreno Burattini non ha bisogno di presentazioni: sceneggiatore, scrittore, blogger e molto altro ancora (come spiegavo in questa intervista che ci ha rilasciato qualche tempo fa), ha esordito sulle pagine di Zagor nel 1991 e ne è il curatore dal 2007. Non poteva che essere lui il primo “addetto ai lavori” contattato per questa rubrica.

Queste sono le 5 storie zagoriane preferite da Moreno.


Odissea americana (albi 87-89), di Nolitta & Ferri
Una storia capolavoro che è la summa di tutto ciò che è Zagor (e che ne giustifica il successo): avventura, umorismo, orrore, viaggio, grandi personaggi, sense of wonder, citazioni multimediali. Nolitta e Ferri al massimo della loro creatività e ai vertici del loro talento. Episodi e scene memorabili, una copertina iconica.

La marcia della disperazione (albi 112-116), di Nolitta & Ferri/Bignotti
Basterebbe il bacio di Frida (il primo bacio di Zagor ad una donna mostrato ai lettori) a giustificare la presenza di questa storia nella “Top 5”, ma tutto il racconto pulsa emozioni, denso com’è di episodi memorabili, dramma e pathos insieme all’impronta nolittiana, per cui i buoni e i cattivi non sono nettamente distinguibili.

La rabbia degli Osages (albi 119-122), di Nolitta & Donatelli
Innanzitutto, è giusto che anche Franco Donatelli (e non solo Gallieno Ferri) venga rappresentato nella mia personale classifica, e questa è la sua storia più bella quanto a espressività grafica. Ma anche i testi di Nolitta sono coinvolgenti e ispirati: Zagor dalla parte dei nativi, ma anche il dramma di un padre che cerca di salvare il figlio scapestrato in un racconto mai banale né stereotipato.

Ora Zero! (albi 107-109), di Nolitta & Donatelli
Ora Zero è, secondo me, il migliore dei racconti con Hellingen! La saga con lo scienziato pazzo raggiunge qui il suo vertice perché mostra il mad doctor nella sua essenza più pura, senza contaminazioni magiche od orrorifiche, riuscendo ad aggiungere elementi senza ripetere situazioni già viste.

Il re delle aquile (albi 66-68), di Nolitta & Ferri
Impossibile essere stati ragazzini negli anni Sessanta e non aver subìto il fascino di questo racconto: il cliffhanger con cui si conclude la prima parte della storia (Zagor legato ad una roccia mentre le aquile calano per divorarlo) è da premio Oscar per il fumetto a puntate. È stata inoltre la storia che mi ha spinto a collezionare Zagor, come spiegavo in questo articolo per uBC.

Riepiloghiamo quindi la Top 5 di Moreno:
Odissea americana
La marcia della disperazione
La rabbia degli Osages
Ora Zero!
Il re delle aquile

Tutte le storie sono firmate Nolitta, mentre i disegni sono ripartiti tra i disegnatori storici della serie, Ferri (in un caso, con l’aiuto di Bignotti) e Donatelli.

Ed ecco la SECONDA classifica parziale, con due storie (Odissea e Marcia) che raggiungono l’accoppiata già presente al primo posto:
(ricordo che, a parità di punti, viene indicata per prima la storia più “vecchia”)

5 punti:
Zagor contro il vampiro
Odissea americana ˄

La marcia della disperazione ˄
Terrore dal sesto pianeta
4 punti:
Oceano
3 punti:
Zagor racconta…
Zagor contro Supermike
Kandrax il mago
2 punti:
Libertà o morte
La rabbia degli Osages ˄

Tigre!
Passaggio a Nord-Ovest
1 punto:
altre 8 storie

LA CLASSIFICA COMPLETA

————————
ZAGOR TOP 5 – tutti gli articoli

Articolo precedente

Martin Mystère Collezione Storica A Colori (Repubblica)

Prossimo Articolo

I consigli di uBC Fumetti | 17 Giugno 22

Ultimi Articoli Blog